2.2 Accesso al percorso socio-sanitario per anziani non autosufficienti

Il Punto insieme

PuntoInsieme è un servizio rivolto alle persone anziane non autosufficienti e ai loro familiari. Di fatto costituisce la porta d’ingresso ai servizi ed alle prestazioni in favore delle persone che non sono più in grado di provvedere autonomamente alle necessità di tutti i giorni.

A chi si rivolge

Possono accedere ai servizi le persone con età uguale o superiore ai 65 anni che sono in condizione di non autosufficienza.
La non autosufficienza è una condizione rappresentata dalla compresenza di bisogni sociali e bisogni sanitari, legati a problematiche quali: necessità di aiuto nelle attività di base della vita quotidiana e/o un decadimento della funzione cognitiva e/o disturbi del comportamento e/o deficit fisici e/o sensoriali, con perdita di relazioni significative, perdita di ruolo sociale, difficoltà nella gestione quotidiana e difficoltà nell’accudimento.

Cosa prevede

A seguito dell’accesso al PuntoInsieme, l’Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM), provvederà ad effettuare una valutazione attenta del singolo caso, ad assegnargli un grado di non autosufficienza e a definire il PAP - Progetto Assistenziale Personalizzato - ovvero il pacchetto di prestazioni ed interventi più appropriati alle condizioni di bisogno della persona non autosufficiente.
Il PAP può prevedere una serie di servizi domiciliari oppure, nei casi più gravi, prospettare un inserimento di tipo residenziale. Le prestazioni eventualmente attivabili, possono essere il servizio di assistenza domiciliare socioassistenziale, l’inserimento in centri diurni per non autosufficienti, la consegna dei pasti a domicilio, il contributo per assistenti familiari o per sostegno alle cure familiari, il pedicure a domicilio, il telesoccorso o la teleassistenza, il ricovero presso una Residenza Sanitaria Assistita per non autosufficienti (RSA).

L’erogazione dei servizi può comportare una compartecipazione alla spesa da parte del cittadino ed inoltre può essere prevista una lista di attesa, o di priorità, per le situazioni più urgenti.

Come si attiva:

Riepilogo delle singole fasi del percorso per anziani non autosufficienti

IL CITTADINO (DIRETTO INTERESSATO, SUO FAMILIARE O CURATORE/TUTORE/ AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO):

  • Ritira la scheda di segnalazione del bisogno e la scheda medica presso un PuntoInsieme (vedi elenco successivo) o scaricandola dal sito web Società della Salute www.sds.firenze.it (sezione modulistica)
  • Si reca dal medico curante per la compilazione della scheda medica. Il medico valuta se la condizione di salute della persona anziana è tale da avere la necessità di attivare il percorso.
  • Presenta la segnalazione del bisogno e la Scheda medica compilata e comprensiva degli allegati (fotocopia di un documento dell’anziano per il quale è richiesta la valutazione ed eventualmente del documento di chi presenta la segnalazione, se non è l’anziano stesso):
    • inviandola con posta raccomandata AR: PUA, viale della Giovine Italia 1/1 - 50122 FI;
    • inviarla via fax al numero 055 2616222;
    • per posta elettronica certificata al PUA (Punto Unico di Accesso) all’indirizzo: pua@pec.sds.firenze.it
    • presentare la segnalazione direttamente ad un PuntoInsieme (v. elenco più sotto)
  • Riceve la visita al domicilio, tramite appuntamento, dell’anziano da parte dell’assistente sociale e dell’infermiere per la compilazione delle rispettive Schede.
  • Riceve la comunicazione dell’esito della valutazione a conclusione della valutazione; qualora questa attesti un livello di gravità tale da richiedere l’attivazione di prestazioni assistenziali alla comunicazione sarà allegato il Piano Assistenziale Personalizzato (PAP) e l’invito a presentarsi al Centro Sociale di riferimento.
  • Si reca presso il Centro Sociale di riferimento per condividere il PAP elaborato dalla Unità di Valutazione Multidisciplinare (UVM), passaggio necessario per attivare gli eventuali servizi.
  • Integra la documentazione presentata, al fine di avviare anche le pratiche amministrative per la realizzazione e la successiva attivazione degli interventi previsti dal PAP (saranno richiesti l’ISEE, l’eventuale contratto della badante, il consenso sulle specifiche prestazioni ecc.)

Punti di accesso e giorni di ricevimento degli sportelli Puntoinsieme

Gli orari possono essere soggetti a modifica. Prima di recarsi presso un Punto Insieme, accertarsi degli orari di apertura.

QUARTIERE 1

PUNTOINSIEME SANTA CROCE/OGNISSANTI
VIA S. MONACA, 37
TEL. 055 2937010
LUNEDÌ 9:00/13:00

QUARTIERE 2

PUNTOINSIEME COVERCIANO/CAMPO MARTE
VIA D’ANNUNZIO, 29
TEL. 055 6934907
VENERDÌ 9:00/13:00

QUARTIERE 3

PUNTOINSIEME GAVINANA/IOT
PIAZZA ELIA DELLA COSTA, 15
TEL. 055 3282300
MERCOLEDÌ 9:00/13:00

QUARTIERE 4

PUNTOINSIEME ISOLOTTO
VIA CHIUSI, 4/2
TEL. 055 7875001
VENERDÌ 9:00/13:00

QUARTIERE 5

PUNTOINSIEME RIFREDI/CASTELLO
VIA BINI, 5/A
TEL. 055 4478920
LUN 9:00/12:30