1.8 Proteggersi dalle ondate di calore: i consigli della Protezione Civile

Le ondate di calore si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. Queste condizioni climatiche possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione. La prevenzione degli effetti negativi delle ondate di calore è possibile e ciò permette di mirare in maniera ottimale gli interventi preventivi verso le persone a rischio più elevato. I soggetti maggiormente vulnerabili sono: anziani, bambini e neonati, malati cronici, non autosufficienti e coloro che svolgono una intensa attività all’aperto.

INFORMATI

AGGIORNATI regolarmente sulle previsioni del tempo.
CONSULTA IL MEDICO DI FAMIGLIA. Durante le ore notturne - dalle 20 alle 8 - e il sabato e la domenica chiama la guardia medica. In caso di malore o di condizioni di pericolo per la vita chiama il 118.
CONSERVA correttamente i farmaci nella loro confezione e lontano da fonti di calore. I farmaci che devono essere conservati ad una temperatura non superiore a 25-30° vanno riposti in frigorifero.
OCCUPATI della salute dei familiari e dei vicini che possono avere bisogno di aiuto. Dedica attenzione agli anziani soli, bambini piccoli e persone non autosufficienti.

IN CASA O AL LAVORO

ARIEGGIA la casa durante le ore fresche, come la sera tardi e durante la notte per fare entrare l’aria fresca, dormi e soggiorna nelle stanze più fresche in assenza di condizionamento, evita correnti d’aria.
CHIUDI I VETRI e le persiane durante le ore calde del giorno e provvedi a schermare i vetri delle finestre con strutture come persiane, veneziane o almeno tende, per evitare il riscaldamento eccessivo dell’ambiente.
FISSA LA TEMPERATURA del climatizzatore tra 24-26°C.
FAI DOCCE e bagni tiepidi, bagna viso e braccia con acqua fresca.
LIMITA l’uso del forno tende a riscaldare la casa e utilizza gli altri elettrodomestici (lavatrice, ferro da stiro, lavapiatti, ecc..) durante le ore notturne.

ALL’APERTO

ESCI IL MATTINO PRESTO o la sera tardi, evita di uscire nelle ore calde, dalle 11 alle 18, e di fare esercizio fisico o svolgere lavoro intenso.
NON LASCIARE in sosta l’automobile con persone o animali all’interno. Quando risali in auto apri gli sportelli e ventila l’abitacolo. Prima di sistemare i bambini nei seggiolini di sicurezza controlla che non siano surriscaldati.

ALIMENTAZIONE

BEVI MOLTA ACQUA, almeno 2 litri al giorno, anche in assenza di stimolo sete. Evita le bevande fredde e quelle alcoliche. Mangia frutta fresca come agrumi, fragole, meloni e verdure come carote, lattuga e peperoni. Consuma pasti leggeri e conserva gli alimenti deperibili (carne, latticini, dolci con creme ecc.) in modo corretto.